Guida alle città Norvegesi

Hamar

Hamar - NorvegiaHamar è una città della Norvegia situata nella contea di Hedmark, sulla riva del lago Mjøsa, il più grande lago norvegese. La contea di cui Hamar è capoluogo è alla foce del Furnesfjord, che scorre a nord per alcuni chilometri. A ovest della città, a Domkirkeodden, si trovano le rovine della antica Cattedrale di Hamar, risalente al XII secolo. Le rovine si trovano nel contesto del Museo Hedmark, un museo storico ed etnologico all'aperto nel quale oltre ai resti della cattedrale medievale, ci sono la fortezza vescovile e una serie di antichi edifici in legno, oltre a un giardino di erbe medicinali. Un enorme copertura di vetro è stato costruita sulle rovine Cattedrale per proteggerla contro ulteriori danni causabili dalle intemperie.

Hamar è anche famosa per la sua pista di pattinaggio coperta; costruita per le Olimpiadi invernali di Lillehammer del 1994, ospitò le gare di velocità nel complesso del palazzetto del ghiaccio - l'Olympia Hall - anch'esso costruito per l'occasione e battezzato Vikingskipet ("nave dei vichinghi") per la sua forma. Ad Hamar si trova anche l'anfiteatro che ospitò il pattinaggio di figura sempre durante i Giochi olimpici invernali del 1994. A nord di Hamar si trova lo Jernbanemuseet, l'unico museo ferroviario nazionale. Hamar è infatti storicamente un importante snodo ferroviario per le due linee dirette verso Trondheim. Rørosbanen, la vecchia linea ferroviaria, vi si dirama dalla linea principale chiamata Dovrebanen.

Hamar vanta natali illustri: la diocesi di Hamar è stata fondata infatti nel 1152 da Nicholas Breakspear, legato pontificio inviato in Scandinavia, che più tardi divenne Adriano IV, unico inglese della storia a occupare lo scranno papale. Dopo la conversione al cristianesimo del paese nel 1030, infatti, Hamar si sviluppò grazie al commercio e nel 1152 divenne una delle cinque diocesi norvegesi, l'unica a non trovarsi sul mare. Hamar fu un importante centro politico e religioso sino alla riforma del 1536, quando perse la sede vescovile, e le rovine della cattedrale e del palazzo vescovile sono oggi ciò che rimane dell'eredità diocesana a seguito della distruzione della città, nel 1567, a opera degli svedesi nel corso della Guerra del Nord. Hamar venne ricostruita molto più recentemente, nel 1848, a opera di Re Oscar I, a un chilometro di distanza dalla vecchia Hamar, e divenne brevemente nota negli anni Quaranta, poiché nella vicina Elverum si installarono il re e il parlamento, in fuga dalla capitale Oslo.

Il centro di Hamar è costituito da un viale pedonale, con la biblioteca, il cinema e il mercato agricolo; sul lato occidentale si trova la piazza denominata Stortorget - dove ha luogo il mercato - mentre sul lato orientale si trova la piazza denominata Østre Torg, sotto la quale fu costruito a suo tempo un parcheggio sotterrano.

Hamar è una città piccola, con costruzioni deliziose, l'aria tersa e il verde limpido. E' il luogo ideale per un soggiorno di tranquillità, quella pace interiore che si trova ovunque in Norvegia ma soprattutto qui, dove l'architettura non è ostentata ma la vita è gradevole e la gente modesta nel suo complesso. Benvenuti a Hamar!

Voli economici per la Norvegia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...